Escort Bratislava e guide erotiche della città

guida Wroclaw

Wroclaw guida della città

La capitale della Bassa Slesia non lascia nessun visitatore indifferente e con le sue eccezionali attrazioni architettoniche, i monumenti storici e la vivace vita notturna potrebbe diventare altrettanto popolare tra i viaggiatori stranieri come lo è oggi Cracovia. La posizione della città sul fiume Odra, che comprende 12 isole, 130 ponti e parchi lungo il fiume, è estremamente pittoresca. Solo 3 città europee hanno più ponti di Wroclaw e con così tante isole e canali non c'è da meravigliarsi che Wroclaw sia anche chiamata la Venezia della Polonia. Visto da una barca Wroclaw sembra galleggiare sull'acqua. Ma Wroclaw assomiglia anche molto a una versione più piccola di Praga quando vedi le numerose guglie gotiche che dominano l'orizzonte e le tortuose strade acciottolate che sono una sfida costante per le eleganti ragazze locali che indossano i tacchi alti. Ovunque si possono sentire le influenze bohemien, austriache e prussiane che Wroclaw ha subito nel corso dei secoli. Breslavia era vista come una città magica e spesso definita il fiore sacro d'Europa. Rivendicato da molti e governato da polacchi, cechi, austriaci, ungheresi e tedeschi. Wallons, ebrei, italiani e russi si sono trasferiti a Wroclaw e nazioni, religioni e culture si sono mescolate in un unico grande crogiolo.
 
Dopo essere stata gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale e ristagnare sotto il comunismo, Wroclaw si è ripresa in grande stile ed è ora una delle città più ricche e di maggior successo della Polonia. Il suo rapido sviluppo è stato anche stimolato dalla sua posizione vicino al confine tedesco, che ha reso la città facilmente accessibile agli escursionisti tedeschi e agli investitori. Grazie alla sua posizione Wroclaw ha sempre avuto influenze tedesche. Wroclaw è stata fondata circa 1,000 anni fa dagli slavi, ma nel corso dei secoli la sua popolazione era diventata sempre più germanizzata e fino alla fine della seconda guerra mondiale Wroclaw era conosciuta come la città tedesca di Breslavia. Con la sconfitta della Germania nazista e lo spostamento dei confini della Polonia a ovest, la città ricadde in territorio polacco. Gli ultimi tedeschi furono cacciati dalla città e Wroclaw fu ripopolata dai polacchi, tra cui molti da Lwow, - ora Leopoli in Ucraina - e da altre zone est del paese dopo essere caduti sotto il dominio sovietico. Nonostante le sue radici tedesche, l'unico tedesco che probabilmente sentirai al giorno d'oggi è quello degli escursionisti che ordinano il loro caffè. Tuttavia, la città mantiene l'inconfondibile atmosfera di una città di provincia tedesca, soprattutto intorno alla magnifica piazza centrale Rynek e alle strade del centro storico.
 
Con case barocche e rinascimentali dipinte in modo brillante che fiancheggiano la piazza su tutti i lati e un vistoso municipio gotico, il Rynek è la più grande attrazione di Wroclaw. Nelle calde sere d'estate la piazza si anima, quando tutti si siedono per un bicchiere di birra o una tazza di caffè. I fan dell'architettura gotica inizieranno a sbavare camminando per il quartiere ecclesiastico ben conservato.
 
Un'altra attrazione da non perdere è l'Isola della Cattedrale (Ostrow Tumski), un luogo magico e tranquillo pieno di monumenti religiosi e pittorescamente situato vicino al fiume. Qui ci si può riposare qui seduti su una panchina e affacciati sul fiume e godendosi la vista della città. L'isola della cattedrale è la parte più antica di Wroclaw con tracce dei primi insediamenti della tribù della Slesia. Wroclaw è famosa anche per Panorama Raclawicka (Il Panorama di Raclawice), un dipinto colossale (120 metri x 15 metri) raffigurante la vittoria durante la Rivolta di Kościuszko sull'esercito russo nella battaglia di Raclawice il 4 aprile 1794. Grazie alle tecniche di pittura implementato, uno spettatore ha l'impressione di trovarsi nel bel mezzo di questo evento storico. Gli amanti del modernismo dovrebbero vedere l'Hala Ludowa (The Centennial Hall). Quando questa sala espositiva fu aperta nel 1913 per ospitare l'Esposizione Universale del 1913, era la più grande costruzione in cemento del mondo e Hala Ludow è uno dei tredici monumenti storici della Polonia iscritti nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Con il suo enorme spazio centrale e la cupola (23 m di altezza), la Centennial Hall è un punto di riferimento nella storia dell'architettura.
 
Wroclaw è una straordinaria città verde e ci sono diversi parchi terrestri artificiali che vale la pena visitare. Ogrod Japonski (The Japanese Garden) è stato allestito in occasione dell'Esposizione Universale del 1913 e i tranquilli dintorni verdi lo rendono un luogo ideale per rilassarsi e fuggire dalla frenetica vita cittadina. Ogrod Botaniczny (il Giardino Botanico di Wroclaw), è un luogo di ricreazione perfetto con vicoli tranquilli in mezzo alla sua ricca vegetazione esotica. I Nani di Wroclaw sono statue erette per le strade di Wroclaw come tributo al movimento Orange Alternative nel 1982. A quel tempo alcuni nani con cappelli buffi e facce sorridenti furono dipinti come un graffito che copriva slogan anticomunisti.

 

Bookmark questo

Seguici

Copyright © 2015, compagni slavi. Desktop View | vista del mobile